Italia quarta al mondo per persone affette da demenza entro il 2040

La demenza rappresenta una delle principali sfide legate all’invecchiamento della popolazione, con l’Italia che potrebbe diventare entro il 2040 il quarto Paese al mondo per il numero di persone colpite, secondo le stime dell’Ocse.

Nel 2021, più di 21 milioni di persone nei Paesi dell’Ocse erano affette da demenza, e questo numero potrebbe aumentare del 50% entro il 2040, raggiungendo quasi 32 milioni di persone. L’invecchiamento della popolazione, in particolare la crescita della percentuale di persone oltre gli 80 anni, è il principale fattore di rischio per la demenza.

Paesi con una popolazione anziana elevata, come Giappone, Italia e Germania, hanno già la più alta prevalenza di demenza. Attualmente, nei Paesi dell’Ocse, si stima che nel 2021 ci siano 15 persone affette da demenza ogni 1.000 abitanti.

Novartis ritira richiesta accesso a documenti di Takeda
Manipolazione microbioma per migliorare la comunicazione intestino-cervello

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde