Tradotta un’opera del ’37 che parla di un morbo cinese

Recentemente è stata trasposta in italiano un’opera teatrale di Karel Čapek datata 1937 e intitolata “il mal bianco”. Nonostante abbia sulle spalle quasi un secolo di vita, i temi presentati sembrano ispirarsi alla storia attuale e all’emergenza sanitaria che il mondo intero sta vivendo.

Non manca proprio nulla. Si parla infatti di un misterioso morbo proveniente dalla Cina, letale per la popolazione dai 40 anni in su. Le persone iniziano a reagire in maniera irrazionale a causa della paura. Su questo sfondo, particolarmente familiare, si snodano le vicende di vari personaggi tra cui un medico arrogante, un giornalista sprovveduto e un governo distopico che privilegia l’economia alla salute pubblica.

Farmacia: il caso della Francia e l'evoluzione verso i servizi
Esitanza vaccinale: la storia ci insegna cosa non fare

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde