Griglia Lea: Veneto, Toscana ed Emilia Romagna nella top 3

Nel 2019, le regioni italiane che sono state in grado di garantire una migliore applicazione de Livelli essenziali di assistenza (Lea) sono: Veneto, Toscana ed Emilia Romagna. Il dato è stato condiviso dal ministero della Salute è legato al monitoraggio svolto attraverso l’impiego della Griglia Lea, costituita da alcuni indicatori volti a valutare la qualità delle prestazioni svolte dai sistemi sanitari delle diverse regioni.

La Griglia Lea definisce un punteggio minimo, raggiunto il quale le regioni si guadagnano la “sufficienza”, e posto a quota 160. Sempre in riferimento al 2019, sono 17 le regioni che lo hanno superato, dieci delle quali sorpassano anche quota 200. Queste aree nella top ten sono, in ordine: Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Umbria, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Lazio.

Al di sotto del punteggio minimo di 160 troviamo invece la P.A. di Bolzano, Molise, Calabria e Sardegna.

G20 Salute: sì unanime al Patto di Roma
Medici non vaccinati: l'80% lavora ancora

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde