GIMBE: situazione Covid fuori controllo, serve lockdown nazionale

Emergono dati preoccupanti legati all’andamento della situazione Covid in Italia. Il monitoraggio sulla situazione condotto della Fondazione GIMBE, ha evidenziato che nella settimana tra il 21 e il 27 ottobre si è verificato un aumento del 108% dei decessi causati da Covid ed un +89% di contagi. Secondo quanto comunicato da GIMBE, le evidenze scientifiche ed i dati emersi dimostrano l’inadeguatezza delle misure fino ad oggi messe in atto dai vari Dpcm, definite insufficienti e tardive.

Oltre ai dati strettamente legati all’epidemia, a destare preoccupazione è il numero di pazienti ospedalizzati, ha spiegato Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE.  Con il superamento della soglia limite del 30% dei posti letto occupati da pazienti Covid e la conseguente cancellazione di interventi chirurgici e prestazioni sanitarie differibili, si assisterà inevitabilmente ad un aumento della mortalità nei pazienti non-Covid. “L’epidemia è già fuori controllo in diverse aree del Paese da oltre 3 settimane” continua Cartabellotta “Senza immediate chiusure in tutte le zone più a rischio, serviranno a breve almeno 4 settimane di lockdown nazionale per abbattere la curva dei contagi e permettere di assistere i pazienti in ospedale, al fine di evitare una catastrofe sanitaria peggiore della prima ondata.”

Scoperto in Spagna 20A.EU1, variante di Covid-19
Opportunità e sfide delle pharma nel 2021 secondo lo studio di Deloitte

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde