Gilead fa il bis nella terapia con CAR-T: via libera Fda per KTE-X19 nel linfoma mantellare

Kite Pharma, la consociata di Gilead dedicata alla terapia con CAR-T, ha raggiunto un nuovo traguardo. Venerdì scorso la Food and drug administration ha approvato la terapia a base di cellule CAR-T nota con la sigla KTE-X19 come trattamento per i pazienti con linfoma mantellare.

Il farmaco sarà messo in commercio con il marchio Tecartus per i soggetti adulti con linfoma a cellule mantellari (o linfoma mantellare) che non hanno risposto ad altri trattamenti o hanno visto progredire il tumore dopo aver ottenuto inizialmente dei risultati.

KTE-X19 è il terzo trattamento a base di CAR-T a ricevere l’approvazione dell’agenzia Usa e il primo autorizzato per il trattamento del linfoma a cellule mantellari recidivante o refrattario.

Analogamente ad axi-cel (Yescarta), un’altra terapia a base di CAR-T sviluppata da Kite/Gilead e già disponibile anche in Italia, KTE-X19 è una terapia a base di CAR-T diretta contro l’antigene CD19. La differenza tra i due prodotti risiede nel processo di produzione. Il CAR di KTE-X19 è identico a quello di axi-cel, ma l’iter di preparazione di KTE-X19 è stato modificato in modo permettere un arricchimento in linfociti e la rimozione di cellule tumorali (linfoblasti) circolanti che potrebbero essere ancora presenti dopo la leucaferesi nel caso di pazienti affetti da alcuni tumori dei linfociti B, tra cui il linfoma mantellare, ma non solo. Grazie a questa modifica, le CAR-T KTE-X19 dovrebbero essere adatte come trattamento per le neoplasie maligne delle cellule B con linfoblasti circolanti.

Al pari delle terapie con CAR-T già approvate dagli enti regolatori, KTE-X19 sarà una terapia mirata per una popolazione selezionata di pazienti. Il linfoma a cellule mantellari è un tumore non comune che, secondo alcune stime, rappresenta solo il 2-7% dei casi adulti di linfomi non Hodgkin negli Stati Uniti e in Europa.

[continua…]

Consip, aggiudicata una fornitura di dispositivi cardiologici per 125 milioni. ecco gli aggiudicatari
Decisioni del Chmp di Luglio: 11 nuovi farmaci in arrivo in Europa

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde