Furto e riciclaggio medicinali: al via progetto europeo guidato da AIFA

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) è chiamata a coordinare il progetto europeo MEDI-THEFT–Data sharing and Investigative Platform against Organised Thefts of Medicines. L’obiettivo è quello di contrastare il furto ed il riciclaggio di medicinali con l’ausilio di una piattaforma intelligence-based sviluppata ad hoc.

A finanziare il progetto e l’Internal Security Fund Programme e il termine è fissato per ottobre del 2023. Oltre ad AIFA sono coinvolti anche l’Università Cattolica del Sacro Cuore – Transcrime, la Fondazione SAFE, ì l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS), Affordable Medicines Europe (AME), le agenzie regolatorie di Serbia (ALIMS) e Montenegro (CInMED) e l’Arma dei Carabinieri.

Distribuzione farmaceutica chiede obbligo al vaccino per tutto il comparto
Arriva il tatuaggio elettronico che monitora l'integrità delle protesi

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde