“Farmacia nazista”: scritte no Vax a Ravenna. L’allarme Fofi

Di fronte ad alcune farmacie del comune di Ravenna sono state lasciate alcune scritte firmate no vax con pesanti e chiari messaggi tra cui “farmacia nazista” e “i vaccini uccidono”. Si tratta di gravi gesti, atti vandalici che, come sottolinea la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), sono rivolti ai farmacisti, figure che “non hanno mai smesso di prodigarsi per rispondere alle richieste dei cittadini, garantendo assistenza e supporto a chiunque varca la soglia di tali presidi ispirando la propria attività ai criteri ed alle linee guida della evidenza scientifica “.

I carabinieri stanno già lavorando al caso per cercare di rintracciare gli autori del gesto grazie alle registrazioni delle telecamere di sorveglianza.

Il presidente della Fofi ha esposto le proprie preoccupazioni al Ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo un intervento diretto.

Il riscatto agevolato della laurea scadrà il 31 dicembre?
Farmaci: 3 dosi al giorno e 660 euro pro capite per gli over 65

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde