Farmaci ed evidenze: Rasi (Ema) traccia la rotta e striglia l’Italia

L’Italia produce farmaci e pure tanti. Però non pesa e anzi latita nelle sedi e nelle decisioni politiche internazionali. Parola di Guido Rasi, attuale direttore esecutivo dell’Agenzia europea dei medicinali che lascerà il suo mandato il 16 novembre del 2020.

A oltre un anno dalla scadenza – mentre è già aperta la “caccia” al suo successore – AboutPharma tenta un bilancio delle attività, soprattutto in vista delle sfide presenti e future che toccano all’Agenzia, alla ricerca scientifica, ai governi e alle industrie che devono rispettivamente riconoscere e garantire cure efficaci, ai pazienti stessi che – diventando esperti – non possono e non devono limitarsi ad assistere alle scelte altrui. Spazio quindi alla Real world evidence, alle valutazioni in tema di rimborsabilità delle nuove terapie per il potenziale curativo che promettono. E a molto altro ancora.

[continua…]

Fumo e tumore al polmone: diagnosi precoce possibile nei soggetti ad alto rischio.
Abbvie investe 30 milioni di dollari nel sito italiano di Aprilia

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde