Differenze uomo-donna in reazioni avverse farmaci

Reazioni ai farmaci diverse fra uomini e donne. In uno studio sul ‘British Journal of Clinical Pharmacology’, ricercatori olandesi documentano numerose differenze di genere nelle segnalazioni di eventi avversi a medicinali inviate al National Pharmacovigilance Centre dei Paesi Bassi. In 2.483 combinazioni distinte di farmaci e reazioni avverse a farmaci, sono state riscontrate discrepanze fra uomini e donne ben 363 volte (il 15% dei casi).

Le segnalazioni riguardavano più spesso le donne e i farmaci con il più alto numero di reazioni avverse correlate alle pazienti donne includevano ormoni tiroidei e antidepressivi. “Presumibilmente la ragione di queste differenze sono fattori legati al sesso e al genere”, spiega l’autore senior E.P. van Puijenbroek, del Netherlands Pharmacovigilance Centre Lareb.

I fattori legati al sesso si riferiscono alle differenze biologiche tra donne e uomini, mentre i fattori legati al genere si riferiscono a differenze psicosociali, comportamentali o culturali. Questi aspetti devono essere considerati nel valutare la sicurezza dei farmaci”, ecco perché i risultati di questo studio mirano ad arrivare a prescrizioni di farmaci specifiche per genere o a raccomandazioni di monitoraggio aggiornate basate su questi elementi.

Barbara Di Chiara

Pharma Kronos 4 aprile 2019 – n° 63 anno 13

Obiettivo pensione: riscattare gli anni della laurea, ecco come
La denuncia, bloccata produzione farmaci Parkinson Pazienti a rischio

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde