Degenerazione maculare senile, la Fda approva brolucizumab di Novartis

L’ente regolatorio statunitense ha dato il via libera alle iniezioni del farmaco dell’azienda svizzera per il trattamento dell’Amd umida. Questa patologia causa la perdita della vista permanente e irreversibile nei pazienti anziani

La Food and drug administration ha approvato l’utilizzo di iniezioni di brolucizumab per il trattamento della degenerazione maculare senile umida (Amd). Si tratta di una patologia che rappresenta la causa principale di perdita della vista permanente e irreversibile negli anziani. Il farmaco sviluppato da Novartis –  si legge in una nota della società –andrà ad agire su una popolazione di circa 20 milioni di pazienti in tutto il mondo.

La strategia di Novartis

Secondo quanto riporta il sito Reuters.com, il farmaco sarebbe funzionale alle strategie di business europee dell’azienda svizzera, dato che il prodotto di punta venduto fino ad oggi in Europa nel campo della cura degli occhi, Lucentis, si avvicina alla fase di scadenza del brevetto.

“L’approvazione di brolucizumab mantiene l’impegno di Novartis nel reinventare i trattamenti per i pazienti che soffrono di degenerazione maculare senile umida”, ha affermato Marie-France Tschudin, presidente di Novartis Pharmaceuticals. “Le etichette dei prodotti dei trattamenti esistenti non sono efficaci se somministrate ogni 12 settimane. Il nostro farmaco è il primo a offrire un dosaggio meno frequente nel primo anno di terapia, mantenendo la sua efficacia”.

[continua…]

A Keytruda* di Msd la palma per il farmaco più venduto entro il 2023
Immunoterapico Msd sarà il più venduto al mondo

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde