Coronavirus. Chiusura fino al 3 aprile di tutte le attività produttive tranne quelle essenziali e strategiche.

Nessuno stop per alimentari, farmacie, parafarmacie. Ecco il Dpcm

Conte: “La decisione assunta dal Governo è quella di chiudere, nell’intero territorio nazionale, ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali. Al di fuori delle attività ritenute essenziali, consentiremo solo lo svolgimento di lavoro modalità smart working e consentiremo solo le attività produttive ritenute comunque rilevanti per la produzione nazionale. Rallentiamo il motore produttivo del Paese, ma non lo fermiamo”. IL TESTO DEL DPCM

La dichiarazione del presidente Conte di ieri notte che annuncia nuovi provvedimenti di ulteriore contenimento della diffusione del contagio con la chiusura di gran parte delle attività produttive con l’esclusione delle sole attività strategiche ed essenziali. Il provvedimento varrà fino al 3 aprile (vai al testo e all’allegato):

“Buonasera a tutti, sin dall’inizio ho scelto la linea della trasparenza, la linea della condivisione, ho scelto di non minimizzare, non nascondere la realtà che ogni giorno è sotto i nostri occhi. Ho scelto di rendere tutti voi partecipi della sfida che siamo chiamati ad affrontare, è la crisi più difficile che il Paese sta vivendo dal secondo Dopoguerra.

In questi giorni durissimi, siamo chiamati a misurarci con immagini, con notizie che ci feriscono, ci lasciano un segno che rimarrà sempre impresso nella nostra memoria, anche quando questo, ci auguriamo presto, sarà finito.

[continua…]

Coronavirus: Frena aumento di casi e decessi.
Covid-19, l’Oms lancia un mega trial globale con i quattro farmaci più promettenti

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde