Conte e Speranza firmano il nuovo DPCM che dà il via alla riapertura del Paese

Ecco il testo e tutti gli allegati con le indicazioni per commercio, ristorazione, uffici, culti religiosi, lavoro e molto altro ancora.

Lo sblocco della situazione arriva nella notte tra sabato e domenica dopo una tesa call conference con le Regioni. Ma alla fine l’accordo c’è e il Governo vara il nuovo quadro di regole per la Fase 2 con la riapertura di quasi tutte le attività e la libertà di muoversi senza limiti nella propria Regione. Dal 3 giugno liberi di circolare in tutta Italia e all’estero e poi via via apertura anche di cinema, teatri e altre attività per il momento ancora sospese. Ma il segnale è dato, anche se con rinnovati appelli alla prudenza e alla responsabilità: il lockdown ce lo stiamo lasciando alle spalle. IL TESTO DEL DPCMGLI ALLEGATI

Il presidente del Consiglio Conte e il ministro della Salute Speranza hanno firmato questa sera il nuovo DPCM che dà il via libera alla riapertura della maggior parte delle attività commerciali e consente libertà di movimento senza alcun limite e senza autocertificazione all’interno della propria Regione.

Il testo, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di oggi, fissa nel dettaglio il nuovo quadro di convivenza con la situazione che resta comunque di emergenza e segnata dalla presenza del virus che, seppur in misura sempre minore, è ancora presente e continua a produrre nuove infezioni.

Allegati al Dpcm molti documenti, a partire dai diversi protocolli siglati con le varie fedi regligiose per la riapertura dei momenti pubblici di culto e poi  i protocolli per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per il trasporto pubblico, per i viaggi in areo e in nave.

E infine il dettaglio delle misure che le attività commerciali e le altre attività che riapriranno a partire da domani dovranno seguire.

11 nuovi farmaci in commercio
Covid. Rapporto Onu: “Le donne stanno pagando il prezzo più alto”

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde