Commissione UE: vietato il consumo di Aloe

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), ha comunicato che i derivati dell’idrossiantracene negli alimenti sono sconsigliati in quanto il consumo di dosi elevate crea potenziali problemi per la sicurezza e la salute. Pertanto, si sconsiglia l’impiego di alimenti di aloe-emodina, emodina, dantrone ed estratti di aloe contenenti derivati dell’idrossiantracene.

Secondo quanto riportato all’interno di una nota dell’EFSA, alcuni derivati dell’idrossiantracene risultano essere genotossici ovvero in grado di provocare danni al DNA. Inoltre, in base ad alcuni studi svolti sugli animali, vi sono evidenze legate alla correlazione tra l’impiego di tali sostanze ed il cancro all’intestino.

AIFA: report monitoraggio dei farmaci biosimilari
Zoom Fatigue, sindrome di Hikikomori, iperconessione. Ecco le insidie dello Smartworking

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde