Classifica dei mercati e delle aziende al top a maggio: una sorpresa stagionale

Il mese di maggio ha portato dati decisamente insoliti per i mercati e le aziende nel settore farmaceutico, secondo l’analisi di New Line Ricerche di Mercato. Nonostante le aspettative primaverili, l’eccezionale ondata di maltempo ha ritardato gli acquisti stagionali, influenzando la classifica.

Nei mercati best performer, i Probiotici si sono classificati al primo posto, seguiti dalla Veterinaria e dai prodotti Antietà. Inoltre, i prodotti Antitraumatici e i Lassativi hanno raggiunto la quarta e quinta posizione, rispettivamente.

Sorprendentemente, le aziende al top sono state quasi completamente monopolizzate dalle società del settore dell’Automedicazione. Sanofi ha ottenuto il primo e secondo posto nei mercati Antiacidi e Antispastici, mentre Aboca è arrivata terza nel mercato Antiacidi. Solo La Roche Posay e Bionike, legate alla Dermocosmesi, hanno conquistato la quarta e quinta posizione.

Nel ranking dei top brand senza nuove entrate, Maalox, Voltadvance e Buscopan sono stati i primi tre classificati. Neobianacid e Codex hanno completato la prima parte della classifica.

Nel segmento con nuove entrate, Vinoperfect ha ottenuto la prima posizione tra gli Antietà, seguito da Euphralia nei Colliri e da Ciclaplast nei Trattamenti Speciali. Berberol K, Paranix e Avene hanno raggiunto rispettivamente la sesta, settima e ottava posizione, mentre Vinopure ha chiuso la classifica dei Prodotti per l’Acne.

La classifica a maggio è stata decisamente inconsueta a causa delle condizioni meteorologiche eccezionali, ma ha offerto interessanti spunti per analizzare le tendenze del mercato farmaceutico. Le aziende e i brand top performer si sono distinti nonostante il periodo atipico, dimostrando la loro forza e adattabilità nel settore. Le previsioni per i mesi a venire saranno fondamentali per comprendere se queste tendenze si manterranno o se si assisterà a cambiamenti significativi.

Payback dispositivi medici: il Tar concede sospensiva a gruppo aziende
Nuovo studio collega terapia ormonale per menopausa ad aumento rischio demenza

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde