Cagliari: informatori scientifici, psicologi e docenti rifiutano il vaccino AstraZeneca

Una consistente percentuale di cittadini del cagliaritano chiamati a presentarsi alla Fiera per la somministrazione del vaccino anti Covid ha deciso di rifiutare in quanto prevista per loro la dose del farmaco di AstraZeneca. La percentuale è arrivata a toccare il 30% di “no grazie” nella giornata del 5 aprile.

Secondo Gabriele Mereu, responsabile vaccinoprofilassi dell’Assl di Cagliari, si tratta di una scelta “antipatica” in rapporto alla situazione. Inoltre, prosegue Mereu, la maggior parte delle defezioni riguarda informatori scientifici, docenti e psicologi.

Il numero delle dosi distribuite è crollato in maniera consistente. Se nella giornata del 5 aprile vi era la possibilità di vaccinare 1.500 persone, i numeri totali a fine giornata si sono arrestati a 900.

La riserva cognitiva ci protegge dalle forme di demenza
Gli sviluppi del mercato farmaceutico per il 2021

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde