Aumento del 37% delle segnalazioni di reazioni avverse ai farmaci nel 2018

L’EudraVigilance, il sistema europeo per la gestione e le analisi delle informazioni sulle sospette reazioni avverse ai farmaci, ha ricevuto più di 2 milioni di segnalazioni, pari al 37% in più rispetto al 2017.

La principale ragione è caratterizzata dal fatto che da novembre 2017 le autorità nazionali di vigilanza e i titolari dell’autorizzazione all’immissione in commercio del farmaco, devono segnalare, oltre ai casi gravi di reazioni avverse, anche quelli non gravi.

Il Prac, comitato per la sicurezza dell’Ema, ha passato in rassegna 114 segnalazioni nel 2018 (+40% rispetto all’anno precedente) ,di questi il 44% è stato oggetto di una raccomandazione per modificare le informazioni rivolte ai pazienti e agli operatori sanitari volte a migliorarne la sicurezza e l’efficacia.

Eventi: dal 12 al 14 aprile va in scena Cosmofarma a Bologna
Tumori: la scoperta di un fisico Pugliese

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde