Aiic a Bruxelles per il futuro delle tecnologie Healthcare

A Bruxelles si è tenuto un incontro tra la delegazione dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (Aiic) e gli esponenti delle istituzioni europee e di MedTech Europe. Come definito dal Direttivo Aiic, questo incontro della durata di due giorni è stata caratterizzata da un “autentico interesse” e “franco interscambio di esperienze e valutazioni”.

A fare eco a queste dichiarazioni è Umberto Nocco, presidente dell’Associazione che ha definito il meeting come un momento di condivisione in merito ai regolamenti europei 745/2017 e 746/2017.

Nocco ha inoltre dichiarato che: “Sia i professionisti, che i produttori, che le istituzioni europee sono coscienti che ci troviamo di fronte ad un passaggio importante e per certi versi epocale per i dispositivi medici e per i dispositivi in vitro, perché si intende oggi offrire il massimo della qualità tecnologica, sposata con il massimo grado di sicurezza e tracciabilità dei dispositivi.

Questo in effetti indica un grande sforzo regolatorio che si scontra con una carenza di Organismi notificati, e con una certa lentezza nell’implementazione della banca dati Eudamed, che sarà il riferimento oggettivo per tutto il settore delle tecnologie per la salute in Europa”.

Mielofibrosi, disponibile in Italia terapia mirata
Bio: mercato raddoppiato in 10 anni

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde