AIFA su carenza azitromicina: non esistono antibiotici efficaci contro il Covid

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) è intervenuta in risposta alle recenti notizie legate alla carenza dell’azitromicina, impiegata in maniera “eccessiva” e “impropria” per il trattamento dei pazienti Covid.

L’AIFA ha sottolineato che l’azitromicina non rientra tra i farmaci approvati o raccomandati per la cura del Covid. Anzi, è stato fortemente sconsigliato il suo utilizzo sin dall’inizio della pandemia in accordo con quanto emerso dagli studi clinici.

Le evidenze dimostrano in maniera inequivocabile che l’azitromicina o altri antibiotici non vanno impiegati nel trattamento del Covid così come indicato “da tutte le linee-guida internazionali per il trattamento dell’infezione da SARS-CoV-2”.

Inoltre, aggiunge AIFA, gli antibiotici non sono efficaci per il trattamento di nessuna infezione virale.

Stop al green pass in ambulatori, ospedali e farmacie?
Al via un'indagine sulla distribuzione diretta di farmaci

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde