Aifa: rapporto tempistiche procedure di prezzo e rimborso farmaci

L’Agenzia Italiana del Farmaco AIFA ha effettuato un aggiornamento dell’analisi delle tempistiche di autorizzazione delle procedure di prezzi e rimborso dei farmaci dal 2018 al 2022, al fine di migliorare la qualità del servizio fornito.

Lo studio valuta le tempistiche attraverso cinque indicatori. Rispetto alla precedente pubblicazione, i primi due indicatori sono nuovi: il tempo tra il parere positivo del Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP) relativo ad un farmaco autorizzato con procedura Centralizzata e la decisione della Commissione Europea (CE); il tempo tra la decisione della Commissione Europea e la presentazione in AIFA dell’istanza di P&R.

Il tempo tra il parere del CHMP e la decisione della CE nel periodo 2018-2022 è di circa 2 mesi per i farmaci non generici e tra 2-3 mesi per i farmaci generici, con una maggiore variabilità per i farmaci non generici. Il tempo tra la decisione della CE e la presentazione dell’istanza di P&R da parte dell’azienda farmaceutica è di 6-12 mesi per i farmaci non generici e dai 7 mesi ad oltre un anno per i farmaci generici, con una forte variabilità temporale per entrambe le categorie.

Il tempo di verifica amministrativa è l’indicatore migliore, con un valore medio di 8 giorni nel periodo 2018-2022, riducendosi a 2 giorni per i farmaci generici e 4 giorni per i farmaci non generici nel 2022. La durata complessiva del procedimento è diminuita dal 2018 al 2021, passando in media da 10 a 8 mesi per i farmaci non generici e circa 2-3 mesi per i farmaci generici.

Il tempo di trasmissione in Gazzetta Ufficiale, dalla conclusione del procedimento fino alla trasmissione del provvedimento di rimborsabilità e prezzo del farmaco, è diminuito nel tempo passando da poco più di 2 mesi nel 2018 a 2 mesi nel 2021, sia per i farmaci generici che non generici. La metodologia utilizzata nello studio consentirà all’Agenzia di monitorare continuamente la propria azione amministrativa, migliorando le tempistiche e garantendo un accesso tempestivo dei farmaci ai pazienti.

Sanofi acquisisce Provention Bio per $2,9mld
Le top 13 farmaceutiche italiane secondo l'Osservatorio Nomisma

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde