Agenzia del farmaco: s’insedia il nuovo presidente Mantoan

Il direttore generale della sanità del Veneto comincia il suo lavoro alla guida del consiglio di amministrazione Aifa e dice: “La gestione del farma è strategica per il futuro del nostro sistema”. I commenti di Agenas, Farmindustria e Federfarma

Si è insediato oggi Domenico Mantoan, il nuovo presidente del consiglio di amministrazione dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Lo annuncia una nota dell’ente regolatorio. Sul nome di Mantoan, direttore generale della sanità del Veneto,  era stata sancita un’intesa in Conferenza Stato-Regioni a metà ottobre.

Gesione strategica del farma

“Ringrazio il ministro della Salute, Roberto Speranza, e tutti i rappresentanti della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome per avermi scelto per un incarico tanto prestigioso e così importante per la sanità pubblica italiana”, ha commentato Mantoan. Il nuovo presidente ha assicurato che metterà al servizio di Aifa “le sue conoscenze e quanto imparto in ormai tanti anni di impegno nel settore sanitario, con la consapevolezza che la gestione del farma è strategica per il futuro” del sistema. “Sarà un onore – ha concluso  – affiancare il direttore generale, i colleghi del consiglio di amministrazione e tutto il personale dell’Agenzia, impegnati per garantire ai pazienti l’accesso a farmaci sicuri, efficaci e di qualità”.

A dare il bevenuto a Mantoan il dg dell’Aifa Luca Li Bassi: “Voglio dare il benvenuto ed esprimere le mie congratulazioni a Domenico Mantoan augurandogli buon lavoro a nome di tutta l’Agenzia. Sono certo che con la sua consolidata esperienza in materia di politica sanitaria apporterà un indiscusso valore aggiunto all’operato quotidiano dell’Aifa a beneficio della salute dei cittadini”, ha commentato il dg Aifa, il cui mandato è in scadenza a dicembre per effetto dello spoils system.

[continua…]

Rapporto sanità Ocse 2019: In Italia spesa inferiore del 15% rispetto alla media.
Il tumore resiste alle terapie come fanno i batteri con gli antibiotici

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde